Home / Conferenze stampa / Oddo: dopo sette sconfitte di fila, la prima cosa da fare è chiedere scusa ai tifosi

Oddo: dopo sette sconfitte di fila, la prima cosa da fare è chiedere scusa ai tifosi

Il ritiro? Adesso sarebbe deleterio

Oddo: dopo sette sconfitte di fila, la prima cosa da fare è chiedere scusa ai tifosi

Al termine di Udinese-Fiorentina, mister Massimo Oddo in conferenza stampa commenta la settima sconfitta consecutiva: "In questi momenti soprattutto quando ottieni un record negativo, la prima cosa da fare è chiedere scusa ai tifosi e agli udinesi. Non ci sono giustificazioni a sette sconfitte di seguito. E' un momento duro, durissimo e tutto si mette contro. In una partita giocata in equilibrio, un gol rimette in discussione tutto. Questo succede quando non sei sereno mentalmente. E' palese che tanti di questi ragazzi sono in difficoltà mentale, non sono sereni, non riescono a fare un passaggio determinante, un tiro determinante. L'unica medicina è un risultato positivo. Bisogna cercare soluzioni per uscire da questo momento".

Le cose positive: il cambio di modulo ha contribuito a portare più uomini nella metà campo avversaria. E poi il ritorno di Lasagna: "Ho optato per il cambio modulo perchè dopo il primo gol della Fiorentina ci hanno messo in difficoltà a centrocampo. Ho fatto il cambio perchè eravamo messi male in campo. Nel secondo tempo ho dovuto fare due cambi per fare qualcosa di diverso, non per demerito. Non ho cambiato Pezzella per il rigore, stava facendo una buona partita. Ho anticipato i cambi che avrei dovuto fare dopo 10 minuti. Abbiamo fatto fatica nelle scalate in avanti da dietro, è stato un cambio tattico che ha portato benefici tattici in campo. Abbiamo provato a fare qualcosa con grande confusione. Con Lasagna due o tre palle gol le abbiamo create".

Andate in ritiro per trovare tranquillità? "Per me il ritiro non serve a nulla. Se la società lo impone, andremo. Se dovesse chiedere il parere al proprio allenatore, direi di no. Se loro decidono, si va. A mio avviso, però, è deleterio".

Come ha visto Lasagna? "Era in preventivo fargli fare 15/20 minuti. Ha fatto bene, con il suo ingresso abbiamo creato qualcosina in più, speriamo possa darci una grande mano".

SUL PICCOLO SCHERMO

Blog bianconeri

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio