Home / Conferenze stampa / Inaugurati gli uffici Coni all'interno dello stadio Friuli

Inaugurati gli uffici Coni all'interno dello stadio Friuli

Alla presenza delle massime autorità

Inaugurati gli uffici Coni all'interno dello stadio Friuli

Conferenza stampa per l'inaugurazione dei nuovi locali del Coni costruiti all'interno della Curva Sud dello stadio 'Friuli'. Alla presentazione sono presenti le massime cariche cittadine, con il sindaco Furio Honsell in testa, il questore Claudio Cracovia e molti esponenti della politica e dello sport. 

Il presidente del Coni FVG Giorgio Brandolin prende la parola: "Sono felice di questa inaugurazione. Abbiamo volutorealizzare nei 4 capoluoghi di provincia dei punti di riferimento nel nostro movimento sportivo: bisogna essere in grado di dare dei servizi ai presidenti delle nostre società. Abbiamo ristrutturato uffici nello stadio di Trieste, a Gorizia, oggi qui inauguriamo la casa dello sport friulano. Abbiamo trovato un amico per strada: la famiglia Pozzo. Quando ho prospettato di poter utilizzare gli spazi dello stadio Friuli, Pozzo mi ha detto 'fai'. E noi abbiamo fatto. Non è stato facile realizzare ciò che vedrete, a causa della burocrazia. Ringrazio quindi perciò tutte le istituzioni coinvolte, che ci han permesso di realizzare tutto in 4 mesi. Abbiamo completato la struttura delle case dello sport territorio per territorio".

Il presidente dell'Udinese Franco Soldati: "Ringrazio tutti. Siamo onorati di avervi potuto ospitare, siamo onorati dell'amicizia. Questa è una opera importante, per noi un punto d'arrivo, qualcosa fatto in tempi brevissimi".

Il presidente del Coni nazionale Giovanni Malagò: "Giro molto l'Italia, mediamente prendo un aereo al giorno. Questo perchè credo che lo sport si faccia sul territorio. Non sempre le cose dette hanno trovato seguito. Io queste me le segno tutte. Qui in Friuli siete gente seria. E' la quinta volta che vengo qui. Ero venuto a vedere il completamento dei lavori dello stadio. Non posso che dire grazie alla famiglia Pozzo. Qui siamo tutti tifosi del Friuli. Non esiste una squadra di calcio, uno stadio, che identifichi così una regione. Questa è una cosa simbolicamente, micidialmente importante quanto è stato fatto qui. Complimenti all'Udinese che domani festeggia i 120 anni di storia. E' fondamentale che il calcio dimostri di fare sinergia: per questo dico che qui c'è un messaggio micidiale. Poter ospitare tutte le discipline sportive e avere un'unica sinergia è qualcosa di eccezionale. Fai cultura sportiva nei confronti di un mondo, il calcio, che è particolare. Per questo sono grato a questa opportunità. E' vero che c'è ancora qualche criticità, non troppo lontano da qui: il Carnera. Tornerò anche per questo".

Articoli correlati
5 Commenti
magi41

Lasciatemi avere un pensiero: penso che ai veri tifosi non imteressi la passerella di tutti questi personaggi il cui unico scopo è quello di mettersi in mostra dicendo tante belle parole ( a dire il vero qualche volta inopportune come il "micidialmente" del sig. Malagò, la sua laurea è comprata non sudata), ma, credo, una squadra che dia veramente delle soddisfazioni e che faccia sorridere non piangere o smoccolare.

lex

sta*** friuli... mi sono perso qualcosa?

Luc_Brasil

Bravo Malago' ! Suggerisco che durante i tanti voli, ti ripassi un Manuale della língua italiana per un uso piu' consono degli aggettivi... "micidiale" mi sembra inappropriato in questo contesto...

Allanon

Fondamentale l'intervento di Soldati, direi!

ziomauri

Deve pur giustificare il suo lauto stipen***, oltre a parlare a ra*** "Ghiss Ghiss"

Conferenze stampa

Primavera e giovanili

I cugini di Gran Bretagna

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori