Home / Calciomercato / Roma, passi avanti per Cristante: Monchi ha il sì del giocatore

Roma, passi avanti per Cristante: Monchi ha il sì del giocatore

Contratto di 5 anni

Roma, passi avanti per Cristante: Monchi ha il sì del giocatore

In silenzio, nell’oscurità del mercato, si sente il rumore di un altro passo verso la meta: Bryan Cristante è ormai vicinissimo alla Roma. La Lazio è uscita di scena dalla trattativa, dopo l’esclusione dalla Champions League, mentre la Juventus si è mossa con l’Atalanta ma sembra meno decisa a tirare fuori la penna dal taschino. Monchi invece si è portato avanti nelle negoziazioni comportandosi con grande correttezza nei confronti del club, che comunque deve ancora incontrare per vidimare l’intesa. A differenza dello scorso anno però, quando la Roma si vide beffare dal Milan che aveva firmato un’intesa con Kessie, ha strappato anche il sì di Cristante: è pronto un contratto di cinque anni a circa 2 milioni netti a stagione comprensivo di bonus, circa il triplo dello stipendio che il giocatore prendeva a casa Percassi.

CIFRA - A Bergamo, dove erano partiti da una valutazione di 35 milioni, hanno abbassato le richieste: si può chiudere per un prezzo complessivo di 26 più i bonus, con l’inserimento di un calciatore nella trattativa che limiti l’esborso di denaro liquido da parte della Roma. I nomi in ballo sono tre: il centrocampista Gerson, che Gasperini è sicuro di poter rilanciare dopo un biennio non semplice a Trigoria, e gli attaccanti Defrel e Tumminello, che per ragioni diverse non rientrano nei piani di Eusebio Di Francesco. Tocca all’Atalanta scegliere, sapendo che in tutti e tre i casi si tratterebbe di un prestito con diritE’ vicina alla svolta la trattativa per uno degli italiani più richiesti. L’Atalanta cerca un jolly in attacco Il francese via solo in prestito to di riscatto (ma nel caso di Tumminello, valido prodotto del vivaio, la Roma vuole il controriscatto). Soprattutto per Defrel la condizione del prestito, almeno formale, è decisiva: pagato 23 milioni un anno fa, dopo un anno terribile tra infortuni e delusioni, non potrebbe essere svenduto per non sovraccaricare il bilancio di una minusvalenza.

13 Commenti
Capitano

Alla faccia di chi dice che non ci sono friulani per la serie A. Questo per giustificare le spese in giovani giocatori stranieri. Piuttosto il problema è che se era l'Udinese la società di riferimento per la scoperta e la crescita dei giocatori, stiamo freschi. Infatti Cristante è passato da Casarsa al Milan via Liventina. Anche Petagna non è passato per Udine. Adesso speriamo nel settore giovanile del Pordenone che ha piazzato nei playoff tutte le giovanili. E nela nuova getione diretta dell'Academy da parte della società. Basterebbee investire un decimo di quello che spendono in scouting e farebbero un settore giovanile con i fiocchi.

friulidoc

A me risulta che a Bergamo sia con la formula del prestito secco biennale

gallina

Ricordo che c’era gente che dubitava del valore di questo ragazzo..

friulidoc

Per chi lo conosce dai tempi della primavera del Milan non c'erano dubbi sulle sue qualità, quanto sull'equivoco tattico nel suo utilizzo, perchè prima di Gasperini è sempre stato utilizzato fuori ruolo

gallina

friuli...io non seguivo la primavera...ma lo ricordo in quelle poche presenze con il milan.. a 16 anni...e mi impressiono molto...come a molti altri d'altronde....
è che andare al benfica fu un errore...troppo giovane....ma ricordo che quando lo nominai ...in diversi mi dissero che non valeva un gran che....
cmq...sono contento per lui...e per l'italia...perche di talenti cosi fa sempre bene averne...solo...che si poteva prendere al posto del pescara ..quando era ancora un giocatore alla portata del udinese...
peccato

iltifosovero

gallina se uno va dietro ai nomi che fai tu devi allestire rose da 70 giocatori !! troppo facile

gallina

tifoso...non mi sembra di fare 200 nomi...
caso mai sempre gli stessi....e tengo duro....
cristante ...è un giocatore che doveva essere preso 2 anni fa...ma parecchi lo definirono nulla di che

Draug

io non ho problemi a dire che resto dubbioso su di lui, con Gasperini ha fatto benissimo... ma bisognerà vedere se saprà confermarsi anche lontano da Bergamo. D'altronde fino ad ora i prodotti bergamaschi non hanno mantenuto le premesse nelle big (Kessiè e Gagliardini).

gallina

draug...mi piacerebbe leggere tutti questi tuoi dubbi anche su i giovani talentuosi stranieri

gallina

e cmq sia kessie che galgiardini..sono titolari nelle loro rispettive squadre...
non mi sembra che abbiano fatto neanche cosi male

Draug

Io mi permetto di esprimere critiche/dubbi, solo su giocatori che conosco. Sui giovani talenti stranieri non mi esprimo mai, aspetto prima di vederli in campo.

Draug

Rispetto alle aspettative dopo la grande stagione all'atalanta ci si aspettava sicuramente di più..

gallina

Draug alla fine ragioniamo alla stessa maniera ..
Anche io mi esprimo solo su i giocatori italiani perché li vedo giocare con regolarità ..e questo è un vantaggio per chi compra ..perché sa già a cosa va in contro ..a differenza dello straniero che è una vera e propria scommessa ..
Bene io di scommesse ne prenderei poche è solo dopo aver allestito una squadra capace di far funziona i giovani ...
Quindi ci vorrebbero più Cristante e meno stranieri incognite ...
E ripeto 2 anni fa poteva arrivare ad Udine con poco

SUL PICCOLO SCHERMO

Conferenze stampa

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Interviste esclusive