Home / Calcio mercato / Pedullà: Si scrive Barak, si leggerà plusvalenza

Pedullà: Si scrive Barak, si leggerà plusvalenza

In perfetto stile Udinese

Pedullà: Si scrive Barak, si leggerà plusvalenza

Alfredo Pedullà sul suo sito inizia a puntare i fari su colui che potrebbe essere l'uomo mercato bianconero nei prossimi mesi: Antonin Barak. "Si scrive Barak, si leggerà plusvalenza: in perfetto stile Udinese. La squadra friulana con Massimo Oddo ha iniziato a volare, tre successi consecutivi di cui due esterni: il primo a Crotone, il secondo sabato a San Siro contro l’Inter; blitz intervallati dalla vittoria casalinga contro il Benevento. In tutte e tre le sfide lo zampino (2 reti e 2 assist) di Antonin Barak, il ventitreenne centrocampista della Repubblica Ceca (7 presenze e 5 gol sin qui in Nazionale), arrivato all’ombra della Dacia Arena per circa 3 milioni dallo Slavia Praga.

Un colpo in aderenza alla consolidata filosofia sul mercato della famiglia Pozzo, rimasta identica anche se il rendimento in campionato è cambiato rispetto agli anni d’oro in cui i bianconeri centravano piazzamenti europei. A differenza della stragrande maggioranza degli stranieri che sbarcano in Italia, il talento di Pribram non ha pagato lo scotto del noviziato, nessuna fase di ambientamento. Panchina alla prima giornata, alla seconda un primo spezzone da mezzora abbondante, poi sempre titolare sia con Delneri (eccezion fatta per la rovinosa sconfitta interna con la Juve) che con Oddo.

Mancino naturale, lunghe leve (190 cm per 85 kg), bagaglio tecnico importante, grande intelligenza tattica e ottimo senso dell’inserimento in zona gol. In patria giocava perlopiù da trequartista, a Udine si sta disimpegnando egregiamente da centrale e da mezzala: standard delle performance comunque elevato, il prototipo del centrocampista moderno e universale. Sono già 4 le reti siglate da Antonin in Serie A, in 14 presenze, ruolino impreziosito anche dai già citati 2 assist. E non serve la palla di vetro per pronosticare a medio termine una nuova succosa plusvalenza per i Pozzo. Non solo Jankto, anche Barak ha tutte le carte in regola per diventare una gallina dalle uova d’oro. Probabilmente lo è già".

7 Commenti
InGinoWeTrust

Barak, talento cristallino, da grande squadra! Lui ed Jankto sono già pronti per il grande salto e per soddisfazioni sportive oltre che economiche di ben altro spessore rispetto a quanto può offrirgli l'Udinese.
Riguardo Oddo, ancora 3-4 partite che farà bene e scordiamoci pure lui per i prossimo anno...
Del resto, "non possiamo trattenere nessuno"...E SARA' SEMPRE COSI' FINCHE' GLI €€€€ COMANDERANNO....
Pessimista frustrato? No, semplicemente l'esperienza della gestione Gino, prima incassare, poi si riparte con quel che resta... ed ha ragione lui !!!
Quindi, entusiasmiamoci per 5 mesi che poi si ricomincia da zero .... quello che poi ha stufato il Guidolin, bravo tecnico, ma non con lo spessore da grande squadra come Oddo...

gallina

barak...è di certo un buonissimo giocatore...
ma non credo sia da grande squadra...ne tanto meno da cifre folli....
quindi spero rimanga un altro anno almeno e si confermi...
altrimenti...se dovesse essere ceduto...credo che non pagherebbero piu di quello che ha ....per fare un esempio....pagato il napoli...zielinsky o diawara....
si ottimi affari ma non cosi clamorosi...
speriamo sia intelligente da mettere un freno a tutte queste speculazioni di mercato con il suo nome...

zinne

secondo me invece se continua con questo rendimento, meno di 30 milioni non lo vendono.. a differenza di Zielinsky, Kessie e Diawara è più intelligente tatticamente e rispetto a Gagliardini è più forte fisicamente e tecnicamente... ed il fatto che non abbia avuto bisogno di un grande ambientamento mi fa capire che ha grande mentalità, quindi è da grande squadra... se i sopra citati son stati venduti tra i 20 e i 30 milioni.. è facile che qualora Pozzo fissi il prezzo, sia di 30 milioni.. e Pozzo si sa che non fa sconti.

gallina

zinne...io intendo che ora non è da grande squadra...
un domani di certo potrebbe esserlo...le qualità le ha ..

cianfa

certo che un centrocampo con Balic (97) Barak (94) Coulibaly (99) Fofana (95) Jankto (96) Ingelsson (98) magari con Behrami un altro anno a far da chioccia, sarebbe un centrocampo esplosivo da valorizzare! perché i margini di miglioramento soprattutto dei centrali (Balic, Coulibaly, ev. Fofana) sono ancora tanti
peccato che almeno Jankto mi sa che a giugno parte

Omar-il-Grigio

cianfa, nemmeno negli anni migliori abbiamo mai avuto in mediana una scelta così valida che non riguardasse strettamente i titolari.
E se su Coulibaly ci sono ancora incognite, tra un anno potrebbe rientrare Evangelista.

cianfa

temo che i portoghesi abbiano il diritto di riscatto su Evangelista

SUL PICCOLO SCHERMO

Conferenze stampa

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio