Home / Calcio / Ora è uffiicale: Ronaldinho si ritira

Ora è uffiicale: Ronaldinho si ritira

Lo ha annunciato l'agente

Ora è uffiicale: Ronaldinho si ritira

La notizia era nell’aria da qualche mese ormai, adesso però è anche ufficiale: Ronaldinho lascia il calcio giocato. A confermarlo è stato il fratello e procuratore del fuoriclasse brasiliano, Roberto de Assis Moreira, a O Globo: “Ronaldinho lascia il calcio, è finita". L’ex fantasista, con un passato al Paris Saint-Germain, al Barcellona e al Milan, saluterà i suoi tifosi attraverso una serie di eventi: “Organizzeremo qualcosa di grande e di bello, dopo i Mondiali, probabilmente ad agosto. Faremo vari eventi in Brasile, Europa ed Asia. Ovviamente stiamo pensando anche ad una partita con la Nazionale brasiliana. Per ora non ho i dettagli, stiamo stilando un programma. Il fatto che sia ambasciatore del Barcellona rende il tutto più semplice. Ronaldinho è voluto ovunque, ha già tre eventi già organizzati e a marzo sarà in Messico”.

CARRIERA DA URLO - Ronaldinho è esploso giovanissimo nel Gremio, prima di passare al Paris Saint-Germain nel 2001. Nel 2003 il trasferimento al Barcellona, dove ha vissuto la fase migliore della sua carriera vincendo due volte la Liga, due Supercoppe di Spagna ed una Champions League. Dopo esser stato al Barça, Ronaldinho è sbarcato a Milano, sponda rossonera. Nel Milan ha militato per due anni e mezzo realizzando 26 gol in 96 partite. Negli ultimi anni, prima il ritorno in patria al Flamengo, poi le esperienze con l’Atletico Mineiro, il Queretario in Messico, e poi nuovamente in Brasile al Fluminense, squadra che ha lasciato nel 2015. Con la maglia della nazionale brasiliana (33 gol in 97 partite), Ronaldinho ha vinto un Mondiale, una Coppa America ed una Confederations Cup. Il Gaucho in carriera ha vinto anche importanti premi personali: il Pallone d’Oro nel 2005 del il FIFA World Player nel 2004 e 2005.

3 Commenti
blaso

Tecnicamente ai livelli di maradona.

Michael

anche di piu di quel montato e drogato

Carniamaanordest

sto qui da fermo farebbe fare 30 gol a lasagna anche adesso

Sul piccolo schermo

Conferenze stampa

Vita da Club

Altri mondi

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio