Home / Calcio / Calciatore di serie D uccide la ex e poi si suicida

Calciatore di serie D uccide la ex e poi si suicida

Il protagonista del terribile gesto militava nel Tuttocuoio

Calciatore di serie D uccide la ex e poi si suicida

Prima ha sparato alla sua ex, poi si è ucciso. Il caso di cronaca nera finito su tutti i portali generalisti riguarda un calciatore: l'uomo, infatti, si chiamava Federico Zini, aveva 25 anni, e giocava nel Tuttocuoio, la società di Ponte a Egola in provincia di Pisa che milita in serie D. All'alba ha messo fine alla vita di Elisa Amato, ragazza di 30 anni residente a Prato che faceva la commessa in un negozio di moda, poi anche alla propria. I corpi sono stati trovati poco dopo le 9 del mattino in un parcheggio a San Miniato (Pisa) dove l'uomo abitava.

Secondo quanto riporta l'Ansa tutto sarebbe iniziato la notte scorsa, intorno alle 3: Zini ha atteso la donna davanti alla sua abitazione a Prato e, dopo un litigio, l'ha costretta a salire sull'auto di lei e si è diretto verso San Miniato. L'arma, usata da Zini per sparare alla donna e poi suicidarsi, sarebbe una pistola da lui regolarmente detenuta da non molto tempo, dopo aver ottenuto un permesso per uso sportivo. Al momento non risulta che tra i due, dopo la fine della relazione, ci fossero stati litigi. Più volte il 25enne avrebbe provato a riavvicinarsi senza riuscire nel suo intento. Di certo non risultano denunce da parte della ragazza.

Zini aveva iniziato la sua carriera nelle giovanili dell'Empoli come attaccante. Dopo alcune esperienze in Lega Pro e in serie D, aveva deciso di cercare fortuna all'estero ed era andato a giocare anche in Mongolia, a Malta, nelle Filippine e in Bulgaria, prima di rientrare in Italia, dopo un infortunio. Su Facebook aveva festeggiato la salvezza ottenuta dal Tuttocuoio lo scorso 7 maggio. "Da oggi siamo ufficialmente in ferie". Da oggi, tre settimane dopo, la sua vita non c'è più.

3 Commenti
Igor

In questi casi la nostra illustrissima presidente della camera on Boldrini direbbe......si tratta di femminicidio

zico lecce

Massimo rispetto per il tragico accaduto.
Ma al governo ci sarebbero al vaglio problemi in serie, molto più seri di un omicida suicida.

zico lecce

Massimo rispetto per il tragico accaduto.
Ma al governo ci sarebbero al vaglio problemi in serie, molto più seri di un omicida suicida.

SUL PICCOLO SCHERMO

Conferenze stampa

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Interviste esclusive