Home / Blog bianconeri / Velazquez lavora sul 4-2-3-1

Velazquez lavora sul 4-2-3-1

Prove tattiche al Bruseschi basate su quello schema

Velazquez lavora sul 4-2-3-1

Al Bruseschi si lavora sodo, Velazquez ha subito messo sotto la squadra. I doppi allenamenti giornalieri, un'ora e mezza ciascuno, sono intensi e molto incentrati sulla tattica. Ieri, nella seduta pomeridiana, il nuovo tecnico bianconero ha schierato i bianconeri sempre con il 4-2-3-1, modulo che dovrebbe essere il prescelto per la sua avventura all'Udinese.

Dopo gli esercizi atletici e tattici della mattina, il mister spagnolo ha fatto svolgere delle partitelle in cui ha provato con entrambe le formazioni contrapposte la difesa a 4, protetta da due mediani e tre elementi offensivi dietro alla prima punta. In attesa del rientro dei Nazionali Larsen, Behrami e Hallfredsson e degli infortunati Balic, Ingelsson e Ter Avest, le sedute sono state incentrate sui movimenti da assimilare per il nuovo 'vestito' scelto per questa Udinese.

Barak e Balic hanno svolto per lo più lavoro differenziato, ma entrambi sono stati chiamati, il primo nel pomeriggio e il secondo in mattinata, per delle brevi prove tattiche con i compagni.

E così, dopo aver apprezzato le reti di Evangelista e Ewandro durante le esercitazioni svolte nell'allenamento delle 10, Velazquez nel pomeriggio ha messo a confronto gli schieramenti Bianco e Giallo con queste formazioni:

BIANCHI - Musso; Heurtaux, Danilo, Nuytinck, Alì Adnan; Fofana e Badu; Evangelista, De Paul, Machis; Vizeu.

GIALLI - Scuffet; Wague, Angella, Samir, Pezzella; Pontisso e Mandragora; Ewandro, Lasagna e Micin; Perica.

In uno spagnolo assolutamente comprensibile, Velazquez e il suo staff hanno chiesto velocità e senso della posizione: l'Udinese sta cambiando molto, c'è tanto da fare e bisogna mettersi subito all'opera. 

In attesa di nuovi innesti dal mercato, che assieme alle inevitabili cessioni (si attende l'ufficialità anche di Widmer al Basilea) cambieranno comunque ancora il volto della squadra, non si vuole perdere tempo: Velazquez vuole dare la sua impronta all'Udinese e alcuni concetti vanno assimilati in fretta. Siamo in pieni 'lavori in corso': l'Udinese 2018/19 inizia a prendere forma.

0 Commenti

Sul piccolo schermo

Conferenze stampa

Interviste esclusive

Altri mondi

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio