Home / Blog bianconeri / Udinese a caccia di punti nel fortino viola

Udinese a caccia di punti nel fortino viola

Fiorentina imbattuta in casa

Udinese a caccia di punti nel fortino viola

Fiorentina e Udinese si trovano di fronte in un momento in cui hanno entrambe bisogno di prestazioni convincenti e, soprattutto i viola, di punti. La squadra di Sousa, dopo la batosta di Roma, vuole cercare di riagganciare il treno che porta in Europa: il distacco, al momento, è di 5 punti e il calendario, a 15 giornate dalla conclusione, obbliga a credere nell'obiettivo.

Con il potenziale a disposizione, che ha un valore doppio rispetto a quello di Delneri (176,15 milioni contro 83,85), Sousa  deve cercare i tre punti, tanto più che gioca in casa. Al Franchi la Fiorentina quest'anno è imbattuta e, in generale, su 40 incontri casalinghi di A contro l'Udinese ha totalizzato 25 vittorie e solamente 5 sconfitte.

Le due squadre, in realtà, si somigliano in diversi aspetti. L'età della rosa è pressochè la stessa (siamo sui 25,8-25,7 anni), i giovani in nazionale sono numericamente quasi uguali (7 a 6) e entrambe hanno molti stranieri in rosa: 19 tra i viola, 24 tra i bianconeri. 

Gli ultimi dieci confronti tra le squadre parlano di 4 vittorie ciascuno e due pareggi. All'andata al 'Friuli' il combattutissimo confronto finì 2-2, mentre lo scorso anno, a Firenze, l'Udinese rimediò un pesante 3-0. Prima, però, l'Udinese in casa, sconfisse i toscani per 2-1. Sousa, infatti, ha un bilancio di assoluta parità con l'Udinese: 1 vittoria, 1 pareggio e 1 sconfitta. Delneri, con la Fiorentina, invece è finito spesso sconfitto: 3 sole vittorie, 6 pareggi e 7 ko per le squadre da lui allenate. L'unico confronto tra i due allenatori, però, è finito in pareggio. 

Le due squadre si affronteranno quasi al completo: Sousa deve rinunciare allo squalificato Sanchez ma tira un sospiro di sollievo per il recupero di Kalinic, anche se rimane con il dubbio Saponara. Delneri, invece, deve rinunciare al solo Faraoni ma, nonostante lo sfortunato caso di Gnoukouri, può contare su un Badu rientrato in buone condizioni dalla Coppa d'Africa. 

Negli anni, Udinese e Fiorentina hanno avuto occasione di trattare giocatori: gli ultimi Kone, che un anno fece sei mesi da 'turista' in riva all'Arno, e Matos, ancora in cerca di spazio a Udine. Ma il doppio ex che ruberà loro la scena sarà semmai Felipe Dal Bello: il brasiliano, a gennaio 2010, lasciò il Friuli proprio alla volta di Firenze. Non fu una esperienza indimenticabile la sua in maglia viola, ma a Udine, tornato 5 anni dopo, ha saputo riprendersi il posto che aveva a suo tempo lasciato e che spera di mantenere per il futuro. Un'altra prestazione convincente a Firenze potrebbe aiutarlo anche in tal senso.

Articoli correlati
6 Commenti
Nord

Stavolta li facciamo viola

GARUDA

FORZA UDINESE!

selmosson

mandi,, tutti vorremo una partita spettacolare , ma bisogna anche stare attenti a sbilanciarci , perchè loro hanno attaccanti che la buttano dentro quasi sempre ... se fossero meno precisi e letali ci si potrebbe sbilanciare di piu' , consapevoli che anche se li lasciamo delle occasioni loro non le realizzano .. ma considerando la nostra imprecisione in fase gol conviene stare copertini fino almeno al 20 del secondo tempo per poi sfruttare un loro auspicabile calo fisico visto la partita di martedi '.. emoticon

pesarina

sara' un'altra partita noiosa...noi difenderci e se ci lasciano spazio andare in contropiede. loro col pallino del gioco in mano con tanto possesso palla senza tiri in porta.
se ci va bene facciamo 0-0 altrimenti mi sa che perdiamo 1-0 o 2-1.

semedela

se pensiamo solo a difenderci al 20 del secondo tempo siamo sotto di 3 gol. il loro punto debole è la difesa. e li dobbiamo fare male

stefano

giusto seme..emoticon

Sul piccolo schermo

Conferenze stampa

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori