Home / Blog bianconeri / L'Udinese brilla, illude, ma cade

L'Udinese brilla, illude, ma cade

Un primo tempo eccellente non basta a fermare l'Inter

L'Udinese brilla, illude, ma cade

Un match dai sapori antichi, nonostante un'inconsueta rigidità climatica, non impedisce un rilevante afflusso di tifosi al Friuli. Il colpo d'occhio appare alquanto suggestivo, degno dell'Arena. L' Inter si gioca l'Europa che conta, i bianconeri intendono dar lustro ad un torneo partito con diversi patemi, ma raddrizzato a dovere dall'avvento di Mister DELNERI. La temperatura in avvio prossima allo zero termico, non può inibire il patos emotivo attraverso il quale assaporare l'evento.

L'UDINESE recupera sia il centrocampista di sostanza HALLFREDSSON inizialmente in panchina, che il leader carismatico Cyril THEREAU, voglioso di esserci a prescindere, e schierato sin dal primo minuto a fianco di DE PAUL, alle spalle del punteros ZAPATA. Pioli risolve il dubbio a centrocampo confermando la formazione vincente con la Lazio, lasciando dunque inizialmente in panchina il portoghese campione d'Europa Joao Mario. Permane una certa curiosità per la prestazione dell'ex Candreva opposto a SAMIR, laziale plasmatosi senza gloria in Friuli, ma affermatosi altrove.

La squadra di DELNERI parte forte creando occasioni a ripetizione. Il gol di un eccellente JANKTO (il migliore dei suoi con SAMIR), suggella un predominio di gioco e di ritmo piuttosto netto. L'Udinese sembra una squadra e pure da CL, i rivali un'insieme di buoni giocatori. Dopo aver fallito a più riprese il raddoppio, la squadra bn ha il demerito di subire il pari a pochi secondi dalla fine e di accomodarsi negli spogliatoi con il rammarico di vedersi raggiunti, infondendo rinnovato coraggio ai rivali, i quali dimostreranno pure dei limiti, ma in quanto a qualità individuali paiono secondi a pochi.

Nella ripresa infatti, il piglio da squadra che vuole imporre i propri ritmi alla ricerca dell'intera posta, lo dimostra principalmente la squadra di Pioli con l'Udinese che si limita a qualche efficace ripartenza. Un pò di delusione per i tifosi che già si lustravano gli occhi dopo i primi 40/45'. La voglia dell'Inter, pur con un KARNEZIS meno efficace del solito, viene premiata nel finale a seguito di un colpo di testa vincente di Perisic originato da calcio piazzato battuto sulla 3/4.i.

Analizzando le rose potremmo acriticamente asserire che i 200 milioni di divario non si possono compensare con il solo carattere o con un esubero di agonismo, ma se volessimo esser sin troppo severi, potremmo asserire che per diventare grandi, o temibili, è necessario migliorare la personalità di squadra. Ottima nella prima frazione, evanescente nella seconda. Forse la quantità di energia immessa e il ritmo imposto non si sarebbe potuto mantenere per gli interi 90', ma una differenza di "presenza" così marcata tra le due frazioni, appare segno che ancora si deve maturare a dovere.

In fronte ad una valutazione critica se vogliamo facilmente condivisibile, emergono ad ogni buon conto delle individualità importanti che meritano assoluta segnalazione. Due su tutte, guarda caso casualmente legate alla fattura della rete che tanto aveva illuso la tifoseria: la prima va a SAMIR, un difensore che sta crescendo in maniera esponenziale anche in una posizione "riadattata"; la seconda al giovane JANKTO la cui intelligenza tattica oltre al dinamismo, appaiono fattori oramai irrinunciabili allo scacchiere bianconero.

Il difensore brasiliano oltre ad annullare il temuto nazionale Candreva, ha propiziato e fornito l'assist al ceco, grazie uno slalom centrale dalla qualità sontuosa. Una buona parte della tifoseria ritiene possa divenire a ragione un grande difensore centrale; nell'ottica dunque di una stagione 17/18 il cui avvio non si dovrà fallire, auspichiamo vivamente che in questa, oramai senza reali obiettivi da raggiungere, si proceda fin d'ora ad esperimenti tecnico-tattici propedeutici a tal fine. Come non si può non pensare che a JANKTO venga proposto un accordo che lo leghi per molti anni alla realtà friulana. Un giocatore moderno che a centrocampo sa come disimpegnarsi, possiede elevata intelligenza tattica, vanta un gran sinistro (merce rara), sa segnare (Buffon ed Handanovic i suoi trofei stagionali...scusate se è poco) con frequenza, trovandosi spesso in zona calda. La sua titolarità a nostro avviso, non può più essere messa in discussione. Talento.

Se solo si procedesse con sana programmazione al fine di iniziare un reale ciclo virtuoso tanto evocato, ma da applicare con metodo, Jakub oltre al francese FOFANÀ - ieri un pò impreciso ed inopinatamente stanco nel finale - potrebbero realmente rappresentare due caposaldi inalienabili nelle rose dei prossimi dieci anni; due interni di corsa, dinamismo, gol. Accanto a loro, a completare il triangolo di centrocampo in un'ideale 4-3-3 nel segno di GIGI, nell'immediato vien da pensare alle geometrie garantite dal belga KUMS, il cui contributo come sappiamo dovrà esser finalizzato alla sola stagione in corso.

Ma in ottica 17/18 ? Serve un ALLAN o quantomeno un succedaneo, un elemento che possieda caratteristiche similari. I buoni rapporti con il Napoli oltre ad un rendimento non troppo esaltante dimostrato negli ultimi tempi, hai visto mai possano far rifiorire un amore mai sopito tra il brasiliano ed i bianconeri? Auspici, niente più che auspici sia chiaro, ma sappiamo che il carioca di Rio sta dimostrando entro lo spogliatoio azzurro, qualche insoddisfazione di troppo per il sottoutilizzo cui è stato relegato da SARRI, tecnico che tende a preferirgli di sovente il conosciuto ZIELINSKI.

Si apre dunque ufficialmente una fase di mercato che ha visto accostare all'Udinese dei profili interessanti, molti dei quali in ipotetica sostituzione all'africano BADU. Il paraguaiano MEDINA o il brasiliano paulista CLAYSON sembrano ad oggi i più gettonati...noi però riteniamo che un mediano capace di coniugare senso tattico a tecnica essenziale, costituisca il profilo da non farsi scappare per un futuro più sereno.

Articoli correlati
290 Commenti
ilcontebianconero

A Zapata pesa la mancanza di gol.
Si vede e mi dispiace. Ma mi dispiace molto più per l'Udinese perchè andando avanti così ci abbiamo rimesso un sacco di punti.

E ormai manca un girone di ritorno.
È il caso di pensare al futuro visto che non fa la differenza al momento.
Lo vuole la logica. Sfruttiamolo gli ultimi 20 minuti.
Segnava Perica che è considerato da tutti i Soloni del calcio del blog una pippa volenterosa, segnerà anche il DEVASTANTE (per ora solo per l'attacco dell'Udin) Zapata.

Cmq l'assist tanto decantato per De Paul è la solita azione a testa bassa del colombiano che la mette in bocca al difensore dell'Inter.
Che dorme e De Paul anticipa. Ma già il palo è un miracolo dell'argentino altro che assist...

barpawer

Adesso non serve che ti inventi storie pur di... emoticon
l'assist per De Paul era perfetto (messo rasoterra nella zona in cui il difensore non riusciva a intervenire) e Zapata era partito dalla trequarti a un metro dalla linea laterale ed è arrivato a crossare in posizione ideale: sul fondo a non molta distanza dalla parta.

Sta mancando nei gol ma ultimamente è al pieno servizio della squadra: vedasi anche assist per il gol di Thereau col Crotone, assist a Perica contro il Bologna messo davanti al portiere.

ilcontebianconero

Riguarderò l'azione.
Forse ricordo male.

In ogni caso ripeto che se Zapata gioca gli ultimi 20 minuti spaccherebbe le partite. Cone poi faceva a Napoli.
Da noi ha dimostrato che in 90' in campo la sua media gol/minuti si abbassa clamorosamente.
E secondo me ha pesato pure l'infortunio.

Mi dispiace per lui ma visto che è e rimarrà un giocatore del Napoli, affari loro.
O no, barpi? Tu che non sei mai tenero con i napoletani...

blaso

Sull'azione dell'assist a de Paul concordo con barpi...li la palla è messa bene in mezzo perfetta per chi deve tagliare in area o l'attaccante in mezzo deve aspettare impalato che la palla gli arrivi addosso ?

semedela

la palla è messa in mezzo senza tanto guardare dove. ha fatto una bella azione ma non è che sia un salvacondotto ai suoi limiti tecnici. basta vedere il cross per thereau,inguardabile. come l'apertura per jankto nella ripartenza nel secondo tempo. fatta prendendo la mira e con tutto il tempo e lo spazio per farla bene. ripeto,si sbatte,lotta è bravissimo sui calci d'angolo.degli avversari però. li la prende sempre lui. forse sarebbe un bravo stopper. ma centravanti titolare no. limita troppo la pericolosità della squadra. concordo con conte. potrebbe essere molto utile nell'ultima mezz'ora. infatti a Napoli quello era il suo ruolo.

cianfa

anch'io concordo con conte, l'ho scritto più volte che entrando l'ultima mezzora sarebbe devastante...
Io resto dell'idea che l'assist per De Paul è l'unica cosa rilevante che ha fatto in 90 minuti domenica, ammetto che quello per Thereau contro il Crotone è stato figlio di una grande azione personale, esaltata da un finalizzatore al fianco.
Il finalizzatore che ci manca (salvo quando Thereau è in area)

Kos

Ho riguardato gli ultimi 15' di gara.

A meno 8' ZAPATA vince un contrasto con Miranda e va al 2 contro 2.
Basta un tocco piuttosto facile per PERICA che potrebbe involarsi solo verso HANDANOVIC..... ma il Panteron sbaglia un appoggio a scavalcare di 15 mt.....
A meno 6' battiamo una punizione con JJ. Un pò lenta con tutti i giocatori a provare il salto di testa vincente. HANDANOVIC agguanta e rilancia su EDER ma FOFANA in netto ritardo vede bene di fermare il brasiliano con una gomitata....

Poi il parigino va a difendere sull'ultimo uomo schierato sulla linea dell'area di rigore subito dopo WIDMER. 2 uomini a controllare PERISIC.
LANCIO DA 40 mt sulla punizione, almeno 4" di lancio, ma i nostri 2 hanno pile spente o cervello scarico. PATATRAC.
ORE, anche se la palla arriva a 5 mt dalla linea di porta, onestamente non poteva uscire, incolpevole!

Morale: GIGI allenali anche sui cross difensivi perchè un gol così in A non si può subire

blaso

Come ha evidenziato Turci. ..la linea a difesa in area si stacca tra capo e coda e si forma un buco dove si inserisce perisic. Widmer rimane troppo attratto dalla palla e non segue il troncone dei difensori.

semedela

widmer è molle ma karnezis poteva uscire benissimo. la palla era lentissima. non era la sua giornata migliore ieri

Kos

Faccio notare come GIGI da noi giustamente osannato per meriti indiscussi e per capacità enormemente superiori ai suoi 2/3 predecessori se consideriamo anche De Canio, abbia anch'egli dei margini di potenziale miglioramento a seconda delle nostre opinioni più o meno condivise che provo a raccogliere in questi item :

- almeno il 90% tra noi stima fortemente WAGUE che vediamo addirittura tra i titolari più meritevoli per la prossima stagione, ma GIGI ha dato lui poco spazio - speriamo lo recuperi perchè LO CONSIDERIAMO FORTE

- molti tra noi considerano WIDMER un giocatore di qualità, serio, forte fisicamente ma ancora acerbo in difesa. Lui dice (e il tecnico è lui) che solo lì è in grado di dare il meglio - molti di noi vorrebbero vederlo con un terzino alle spalle (lui e Basta ve li ricordate?) - speriamo si migliori

- molti di noi sanno che ALÌ è giovane ma ha qualità, forza fisica, catarattere. Difetta di senso tattico e di capacità difensiva. Molti lo vorrebbero vedere esterno di centrocampo, ma se si pratica solo il 4312 o 433 senza mai liberare gli esterni da compiti di marcatura sull'attaccante avversario e non un centrocampista, rischiamo di perdere un giocatore comunque di prospettiva - speriamo si applichi

- BALIC ed EWANDRO sembrano ormai pronti. La squadra è salva. Molti di noi vorrebbero capire il loro valore. Perchè tenerli ancora fuori?

- SAMIR sta crescendo molto, perchè non iniziare a vedere se può diventare il primo centrale per i prossimi anni ? A sx sembra adattato...

- ogni allenatore cambia modulo in corsa. Anche GG lo fa, ma solo dal centrocampo in sù...Perchè un tecnico bravo non prova a farci vedere se è capace a proporre anche un 3.4.1.2 come fa ALLEGRI che alla Juve non si vergogna a mettere 3 difensori centrali anzichè 4 liberando ad libitum i 2 esterni? JANKTO bravissimo anche in mezzo, e WIDMER darebbero forse molto, molto più di quanto si potesse immaginare....

scusate se ho ritenuto di interpretare buona parte del blog-pensiero

fulviofellet

Ripassare a 3 dietro non credo sia la cosa giusta .......si rifarebbe confusione......comprino un laterale basso a sinistra e un centrale visto che wague va in africa

Kos

E WIDMER lo lasciamo in difesa FF ?

fulviofellet

Sai benissimo che sarebbe il primo giocatore che venderei....... E da anni....è un muscolare da 352 in fascia ......

barpawer

Samir sta giocando benissimo da esterno sinistro della difesa a 4, sa crossare e sa fare anche le percussioni in velocità (con tanto di assist!) ma cosa volete di più!!! emoticon

AbelBalbo71

Sono d'accordo con buona parte della tua analisi, ma nemmeno io tornerei alla difesa a 3. Piuttosto, visto che adesso abbiamo un allenatore vero, con il quale poter aprire un ciclo, comprerei ciò di cui ha bisogmo per poter applicare le sue idee, senza che debba adattare nessuno. Un terzino sinistro, un mediano rubapalloni, un attaccante che possa sostituire Zapata, qualora rientrasse al Napoli e, se Widmer dovesse andare altrove, anche un terzino destro che si giochi il posto con Faraoni ( da confermare quest'ultimo).

Kos

Personalmente non credo che sia il 3.5.2 a non essere adatto ai nostri giocatori. Lo fanno da anni dunque.....
Mancava un equilibrio di centrocampo che metteva in crisi i nostri 3 centrali.
Ora che abbiamo ritrovato grazie a KUMS un buon equilibrio e squadra corta, meno lanci alla viva il parroco, il 3.5.2 o se vuoi 3.4.1.2 andrebbe riproposto.
Abbiamo la fortuna di poter sperimentare, perchè non provare?
Io credo che i ragazzi lo riproverebbero volentieri.

Giochi con:
SAMIR DANILO FELIPE centrali sino a che MOLLA è in Africa
WIDMER a destra alla Helveg
JANKTO (ALÌ ) sulla sinistra e recuperi l'iraqeno...
In mezzo KUMS a dare geometrie
Avanti a loro FOFANA e HALL (che può esser sost da JJ in mezzo quando è spompato) - BADU a meno 30'
In attacco i 2 più in forma tra i 6 attaccanti, con THEREAU dentro se sta bene.
In caso di sbilanciamento puoi mettere DE PAUL a sx e MATOS o meglio EWANDRO a dx.
Evangelista e BALIC Pronti al subentro

Kos

Gallina ns DS,
il tuo pensiero a ruota libera.
Vestiti da BONATO, cosa chiedi o vorresti da GG ?

semedela

io non amo per nulla le difese a 3. diventano sempre a 5, almeno tu non abbia giocatori di livello alto. non me*** alto. ma alto. inoltre per giocare con 3 centrali difensivi ci vuole un allenatore ci creda e sappia insegnare questa difesa. e delneri non fa parte di questa categoria

Kos

Seme che GG non la ami lo sappiamo.
Ma non voglia provare lui che non è uno stupido fa un certo che.
Il grandissimo allenatore dovrebbe essere quello che sa dare lo schema giusto agli uomini che dispone....
Altrimenti significa che vince lo schema e non gli uomini che sanno "interpretare" lo schema.
NON PENSO VEDREMMO DISASTRI, NON CREDI?

semedela

Io Delneri lo conosco da quando avevo 17 anni. se lui non crede in una cosa non la fa nemmeno sotto tortura. e in quello non crede. e questo è stato quello che lo ha portato ad arrivare da Gorizia,dove ho avuto la fortuna di allenarmi con lui alla serie A. mettitela via kos

AbelBalbo71

Per il prossimo anno vedrei bene questa formazione:
Meret
Faraoni Danilo Samir Dickmann
Fofana Bisoli Jankto
Depaul/Verde Caputo/Falcinelli Thereau

Cercherei di trattenere Kums e Felipe

Che ve ne pare?

Le gemelle

Mi pare che manchi una punta all'altezza se già ci si lamenta di Zapata.
E Thereau ad aprile ne compie 34...

AbelBalbo71

Si, è vero, ma si spera che Ewandro e Perica possano essere già delle valide alternative. Invece di Verde, volevo scrivere Faragò.

gallina

Mi piace la tua formazione abel ..ci metterei anche lasagna come eventuale punta centrale

Michele

Non male però come punta centrale io vedrei bene Paloschi.....questo è ancora giovane e con Del Neri è uno che può fare 12/15 reti a stagione.....bravissimo ad attaccare gli spazi non male tecnicamente e molto veloce nelle ripartenze.....io questo lo prenderei al volo e visto che all'Atalanta non gioca mai penso non costi molto (5/6 milioni credo)....GIOCATORE DA PRENDERE SUBITO!!!!!

AbelBalbo71

A me Lasagna non dispiace, Gallina, ma tu lo vedi come punta centrale?

gallina

Al carpi spesso fa l'unica punta ..e. Nonostante la solitudine fa bene..
Poi potrebbe anche giocare come seconda punta ..
Paloschi piace anche a me..
Un altro che nnn mi dispiace e catellani

fulviofellet

......scusate ma Paloschi .......non lo vuole più nessuno ........e bisogna vedere se è integro..

fulviofellet

Lasagna centrale......è un grande ....grande..... Rischio . può andar bene ma se va male.........

AbelBalbo71

Magari integro è integro,ma bisogna essere realisti:se non erro guagagna 1,5 milioni, assolutamente fuori da quelli che sono i parametri Udinese. Poi Michele, se Gigi dovesse mantenere il 4-3-3 non credo possa essere facilmente collocabile. Altra storia con un 4-4-2 di marca Del Neri.

ilcontebianconero

Se va male fa tanti gol quanti zapata.

fulviofellet

.....io non ne sarei cosi certo ....sai...

barpawer

...E dai con quel brocco di Paloschi!!! emoticon emoticon emoticon

In 10 stagioni di serie A è andato in doppia cifra solo una volta! emoticon Beat lui! emoticon

fulviofellet

......e rispedito a casa dopo tre mesi ......tutti fenomeni purché non giochino nell udinese

semedela

perché zapata quante volte è andato in doppia cifra? e non tirate fuori la storia di infortuni e il fatto che a napoli era riserva. queste cose valgono per lui come per paloschi

ilcontebianconero

Dai prima o poi anche zapata andrà in doppia cifra...
Ma non credo giocherà all'Udinese.

barpawer

Zapata zero in 3 anni, in questo per ora è in media per arrivare in doppia cifra.

pa170

jankto ha giocato con la febbre....... meno male che aveva la febbre......

Kos

Per me è già un Grande

Blog bianconeri

Primavera e giovanili

I cugini di Gran Bretagna

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori