Home / Blog bianconeri / L’Udinese ha imparato a segnare

L’Udinese ha imparato a segnare

Con Oddo la squadra ha una media di 2,3 gol a partita.

L’Udinese ha imparato a segnare

Il 2017 si è chiuso come meglio non si poteva immaginare: 5 vittorie su 5 partite in campionato, 15 punti portati a casa e settima posizione in classifica. Le idee di Massimo Oddo finora si sono dimostrate vincenti. Il 3-5-2 è il simbolo del cambiamento apportato dal tecnico pescarese e i benefici si vedono in tutti i reparti. In sei partite l’Udinese ha subito solo tre reti, ma i numeri mostrano che è la fase offensiva quella maggiormente rivitalizzata dal cambio di allenatore.

Nella gestione Delneri, l’Udinese aveva realizzato 18 gol in 12 partite, 1,5 a partita. Con Oddo i numeri hanno subito una vistosa impennata: 6 partite disputate e 14 gol segnati, ovvero 2,3 a partita.

Nel girone d’andata – tenendo presente che manca ancora il recupero contro la Lazio – l’Udinese ha realizzato 32 gol e tirato 189 volte verso la porta avversaria, centrando lo specchio in 99 occasioni. Ciò significa che un tiro ogni tre finisce in rete. Meglio dell’Udinese in questa statistica solo la Lazio, che segna ogni 2,8 tiri. I friulani hanno una media di 1,78 gol a partita e sono la sesta squadra nella classifica deile reti realizzate (32). Occupano invece il 14esimo posto in quella dei tiri totali, frutto della difficoltà a presentarsi sotto porta evidenziata nella prima metà della stagione. Questi numeri, però, indicano che l’Udinese è una squadra cinica, che tende a capitalizzare un’alta percentuale delle occasioni che crea.

Kevin Lasagna è il giocatore che più di tutti ha metabolizzato la “cura Oddo”: 5 gol nelle ultime 5 partite, 2 assist e prestazioni sempre al di sopra della sufficienza, tanto che il suo nome ha iniziato a circolare anche in ottica Nazionale. Benefici li ha avuti anche Maxi Lopez, seppur meno vistosi di quelli del suo compagno di reparto. L’argentino sta vivendo un periodo di flessione, ma non si può non citare il suo poker contro il Perugia e la grande partita di Crotone. Il tecnico pescarese ha dato nuova linfa anche a Rodrigo De Paul. Titolare fisso con Delneri, con Oddo è partito dalla panchina già 4 volte, dimostrando una maggiore incisività se utilizzato a partita in corso. Lo si è visto anche sabato contro il Bologna: entrato a inizio secondo tempo, in tre minuti ha servito l’assist a Lasagna per il definitivo 1-2 bianconero, confermandosi miglior assist-man della compagine friulana, con 12 ultimi passaggi vincenti.

Di recente, sono stati accostati all’Udinese alcuni nomi per rimpinguare l’attacco, su tutti quello di Lapadula, giocatore lanciato proprio da Oddo ma il Genoa ha fatto sapere che non si muoverà. Guardando le ultime uscite, l’impressione è quella che il reparto avanzato abbia trovato un equilibrio interno ben definito e che un eventuale innesto debba essere scelto molto accuratamente. La coperta davanti è corta, le alternative a Lasagna non si sono mostrate all'altezza e quindi un sostituto potrebbe servire.

Anche il centrocampo sta dando un notevole contributo in fase realizzativa. Il gioco voluto da Oddo – scambi rapidi, palla a terra e movimento senza palla – premia infatti le mezze ali, libere di inserirsi e di giocare di più in zona porta. Nelle ultime sei partite, Jankto ha realizzato due gol e 3 assist, mentre Barak ha messo a segno ben quattro reti e fornito due assist. Anche gli esterni hanno innalzato il livello del loro rendimento grazie al 3-5-2. Partita dopo partita, Ali Adnan e Widmer si sono trasformati in vere e proprie spine nel fianco delle difese avversarie, pronti a supportare l’azione offensiva ma sempre con uno sguardo rivolto alla propria retroguardia. A Bologna i due esterni hanno addirittura confezionato il gol del momentaneo pareggio, con l’iracheno che pennella al centro dell’area un traversone che lo svizzero devia di testa in rete.

A Udine si respira un entusiasmo che mancava dagli anni in cui si lottava per l’Europa, parola che, sottovoce, qualcuno ha ricominciato a pronunciare qui in Friuli. I presupposti per divertirsi ci sono tutti e questa squadra può togliersi diverse soddisfazioni.

32 Commenti
tobanis bis

Segnamo ma dopo Udinese - Napoli 0-1 ricordo che molti dissero che questa squadra non era paricolosa davanti....emoticon

Axl Foolie

i fatti, le prestazioni, i numeri, l'atteggiamento, il gioco... tutto evidenzia la superiorità di Massimo Oddo rispetto al predecessore. emoticon

Gerry73

Mah... Pur essendo da sempre estremamente critico verso la società, non credo sia il caso di spendere soldini per comprare una punta a gennaio. O spari cifre assurde, o ti prendi qualche rottame. Piuttosto il rottame (Matos) piazziamolo noi.

Panino col salame

Il dato più positivo è il fatto che contro le più piccole come Crotone, Verona e Benevento non abbiamo incassato nessun gol...questo significa che la squadra non si sottovaluta nessuno!

Ludwig

Giá,meglio lasciare le cose come stanno per quanto riguarda il parco attaccanti,ora, finalmente con gli inserimenti dei centrocampisti non è indispensabile un finalizzatore da 15 gol...ci penseranno a turno Barak,Jankto,De Paul,Widmer e Fofana...siamo a posto così,grazie a Oddo naturalmente!

ramirez

. Molti post invocano sir Gino di spendere qualche milione di euro per un bomber vero... A parte il fatto che sono oggetti di super lusso non facili da reperire, dal rendimento tutt'altro che certo, a parte il fatto che se un puntero inizia a segnare davvero, le grandi perennemente affamate di gol te lo portano via quasi subito {con la gentile collaborazione dei procuratori}, addirittura prima della fine del campionato, vedi Inglese, lasciatemi dire un'altra volta che io preferisco di gran lunga così..... Meglio avere 5-6 uomini che garantiscono un certo numero di gol.. Non dai riferimenti agli avversari.. Chi marcano? E neanche non dai riferimenti di mercato... Chi ti comprano? Se vendi uno continuano a segnare gli altri...

selmosson

mandi, concordo ..

zinne

in molti, non hanno ancora capito che squadre come udinese, atalanta, sassuolo... o comprano prospetti da far crescere o qualche giocatore di esperienza che ha ancora qualche cartuccia da sparare tipo Behrami e Lopez.. una punta forte oggi, la paghi 25 milioni... ricordiamoci che il tanto criticato Zapata, dopo due stagioni in cui di certo qui non ha brillato, ha avuto un valore di mercato di 20 milioni!

barpawer

Poi magari ne spendi anche più di 25 e ti ritrovi con un Andre Silva qualsiasi... emoticon

blaso

Che belli questi articoli 😊

Luc_Brasil

Piu' che a segnare, direi che finalmente l'Udinese ha imparato a difendere...
Era ora, dopo i Campionati con 60 reti sul gobbo...
Adesso le partite iniziano veramente sullo zero a zero.
E anche quando Danilo trafigge Bizzarri con una palombella imprendibile, riusciamo a ribaltare il risultato.

John

Matos all'Hellas, non ci credo, é bellissimoemoticon

barpawer

Riguardo e riguardo il gol di Lasagna a Bologna e godo...

In tutta l'azione non c'é un gesto tecnico che prevale sull'altro e nessun gesto tecnico emerge dalla normalità ma nell'insieme è poesia è calcio è velocità è squadra è musica è voglia è determinazione è compattezza è Udinese!!!!!!!!!! emoticon

gallina

in quell azione questa udinese ... mi ricorda tanto il pescara di oddo che ottenne la promozione...
in quella squadra gol cosi erano normali....
il che mi fa pensare che ci sarà da divertirsi e come....visto che siamo solo all inizio!!

barpawer

L'impronta dell'allenatore sembra ci sia tutta, anche le parole di Oddo in cui a fine primo tempo dice di aver chiesto alla squadra di restare più bassa sembrerebbe controproducente eppure se non fossimo stati bassi non saremmo mai riusciti a fare un'azione in velocità come questa...
A differenza di altri Oddo oltretutto non ha un 11 assoluto (anche se in determinate partite lo ripete) ma schiera i giocatori anche in base alla partita che vuole fare (ad esempio far partire titolare De Paul a San Siro è stato eccezionale ed era lo stesso motivo per cui quando si doveva giocare contro la Lazio alle formazioni ufficiali dissi che Maxi Lopez era meglio fosse rimasto in panchina).
Ha una grande sensibilità ed elasticità tattica.

blaso

E una grande capacità di leggere la partita

barpawer

Bell'articolo.
Piuttosto che i gol segnati, che con Delneri erano comunque maggiori a quelle delle dirette concorrenti, la differenza determinante è stata nei gol subiti che in determinati periodi era tra le peggiori del campionato.
Per quanto riguarda l'attacco non si considera più Perica, nonostante non giochi ultimamente io non mi dimenticherei ancora di lui.

trekking

dopo aver visto la partita di coppa di ieri sera cresce il rimpianto x essere andati a Napoli a fare esperimenti...........dobbiamo crescere in mentalità!!!!!!!!!

Allanon

Secondo me ha fatto bene! Il campionato deve avere la priorità, per cui duri e concentrati su quello. Inoltre, a Napoli non abbiamo preso un'imbarcata, tanto meno abbiamo sfigurato, anzi...ce la siamo giocata. Non è detto che i "titolari" avrebbero avuto la stessa fame...

barpawer

Siamo andati a Napoli a fare la nostra partita e con giocatori che meritavano di giocarla.

zinne

Quest anno vanno in Europa le prime 7.. l'Atalanta ha le due coppe e la viola perde colpi, il Bologna è forte ma incostante, dopo la Lazio c'è un buco.. e noi possiamo infilarci... credo che uno stadio così e noi tifosi meritiamo più l'Europa..

trekking

zinne peccato che poi quando ci arrivi venga snobbata (vedi ultimi preliminari!!!) o no?

barpawer

Trekking non è l'Udinese che snobba le coppe, sei tu che continui a snobbare l'Udinese!

trekking

povero mona non sai quello che diciemoticon.............e poi ti chiami zinne???

barpawer

Trekking il mona sei tu, se si lotta per non retrocedere non va bene perché abbiamo una squadra di m3rda se si lotta per l'Europa non va bene perché è meglio che ci vadano gli altri...
e tifa per gli altri allora!!!

eustacegiustino.bagge

barp,sui preliminari purtroppo ha ragione trekking...squadra indebolita con partenze eccellenti ma con arrivi non all'altezza...questa è storia...

Colorêt

Bar, la eritu ai preliminars?

blaso

Beh l'ultimo preliminare giocato a trieste contro lo slovan liberec di certo nn lo avevamo snobbato, abbiamo tenuto tutti i forti e avuto una sfiga pazzesca.
Contro il braga mancava Muriel infortunato e la squadra certo nn era scarsa se è arrivata quinta quell'anno..
Ne quella dell'anno prima con l'arsenal che è arrivata terza, ma erano assenti per infortunio domizzi basta e floro

zinne

trekking, come ha detto giustamente blaso l'ultimo preliminare non è stato proprio snobbato, in più ci aggiungo che... quando le big offrono contratti importnati ai calciatori, è difficile anche a trattenerli... L'atalanta ha dovuto, per trattenere Gomez, fargli un contratto da 2,5 M netti a stagione, che è 5/6 volte la media dei lori contratti... un contratto che peserà in futuro quando il Papu ne avrà 32-33 e verrà superato da ragazzini che renderanno più di lui e che guadagneranno 5 volte in meno di lui e i loro procuratori saranno a chiedere un contratto come il suo o la cessione ad altro club!
L'europa la puoi fare, ma sempre con i prospetti, e ciò che deve funzionare, come diversi anni fa, è la macchina "scouting" che deve continuare a scovare i Barak, i jankto, i Lasagna, gli Adnan e dare il tempo loro di ambientarsi nel nostro calcio con il supporto di noi tifosi, senza dire "l'iraqueno è una pippa e nemmeno in serie C può giocare" come ho sentito e letto centinaia di volte qui sul blog e allo stadio in questi ultimi due anni... per poi adesso leggere "l'avevo detto io che Alì aveva qualità"

barpawer

E' evidente che confondete il significato di perdere con quello di snobbare, alla stessa maniera di come confondete il significato di tifare con quello di simpatizzare...

Omar-il-Grigio

Chi segna sogna.

Allanon

...e vincendo a Bologna regna senza vergogna! emoticon

Sul piccolo schermo

Conferenze stampa

Altri mondi

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Vita da Club