Home / Blog bianconeri / A Firenze per la prestazione

A Firenze per la prestazione

Delneri si fida dei suoi 11

A Firenze per la prestazione

"Si fa sempre il massimo, ma in campo ci sono anche gli avversari": questo uno dei concetti sottolineati ieri da Delneri che, ancora una volta, ha difeso la prestazione dei suoi a Verona. A Firenze, con una squadra che concederà più spazi, potrebbe andare diversamente ma, a vedere i precedenti degli ultimi 12 anni al Franchi (in cui l'Udinese ha rimediato 11 sconfitte e 1 sola vittoria) viene da mettersi le mani nei capelli.

Come se non bastasse, la Fiorentina quest'anno è imbattuta in casa e, non dimentichiamolo, viene dal brutto ko contro la Roma dal quale vuole subito rifarsi. Per Sousa e i suoi, i punti in palio stasera valgono l'Europa, per l'Udinese costituirebbero una dose importante di fiducia.

Delneri sa che la missione è difficile. La Fiorentina è un'autentica 'bestia nera' per l'Udinese quando si gioca al Franchi e stavolta le premesse non fanno ben sperare. Sousa ha recuperato Kalinic, uno dei giocatori che Delneri teme di più. E, in vista della successiva sfida con il Milan vorrà i tre punti per tentare poi di agguantare i rossoneri e fare passi importanti verso l'Europa.

L'Udinese, da parte sua, punta alla prestazione. Quella che, secondo Delneri, con lui non è mai venuta meno (se non a Empoli) e che è necessaria in ottica continuità e per confermare le idee su quelli che dovrebbero essere i giocatori base attorno ai quali costruire la squadra del futuro. Delneri dice di aver trovato l'equilibrio della squadra e pedine come Balic e Badu troveranno più avanti spazio per dire la loro.

Intanto può ritenersi soddisfatto del rendimento della difesa, migliore di quello dei viola che, pur avendo 8 punti più dell'Udinese ha subìto 33 reti, 4 in più dei bianconeri che in questa stagione sono rimasti imbattuti in sei partite. Il problema dell'Udinese è nell'attacco: 27 le reti fatte, ben 11 in meno della Fiorentina, nonostante le tante occasioni create in diverse partite. 

Al Franchi, contro una difesa non impeccabile priva anche di Sanchez, Thereau e Zapata dovranno farsi valere. Dietro toccherà sempre a Danilo & co, alzare il muro; ma è in mezzo, nel reparto nevralgico, che Hallfredsson, Jankto e Fofana dovranno coprire la difesa e trovare gli inserimenti per aiutare in attacco. Tutti, però, al massimo della concentrazione e della voglia di fare la prestazione: perchè ormai è questo l'obiettivo dell'Udinese.

I tifosi, non solo i duecento che anche stavolta ci saranno, meritano rispetto. Il viaggio di rientro a Udine dovrà essere ben diverso da quello di Empoli e Verona... Per tutti..

Articoli correlati
18 Commenti
barbola

Mi aspetto grande prestazione di monseur Thereau e De paul

Sisko

Al Franchi per vincere...con inaspettato ritorno al gol di Zapata!! Il campionato dell' Udinese inizia da questa vittoria.

Diegom

A Firenze mi sembra difficile che si pareggi. O si vince o si perde. L'importante è non arretrare se siamo in vantaggio, altrimenti ce ne fanno tre. E comunque mi sembra la partita giusta perché anche i giocatori si divertano.

Arcano14

Loro devo giocare col Borussia in settimana e sicuramente qualcuno giocherà senza forzare troppo.
L'Udinese dovrà fare delle ripartenze rapide e metterli in difficoltà.
Se la formazione titolare è confermata e Zapata non si può toccare (io comunque, anche con i suoi limiti, preferisco sempre veder giocare Perica), forse potrebbe essere utile provare per un tempo Ewandro al posto di De Paul. Anche Matos potrebbe giocare in velocità e con le importanti motivazione dell'ex Fiorentina!

Cariatide

La prestazione? Da quando si gioca per la prestazione?

selmosson

mandi, per ovvi motivi già noti , sicuramente ci sarà un grande impegno dei giocatori , speriamo che non ci siano delle sviste arbitrali e amnesie difensive, perchè questi non perdonano , in attacco hanno qualità e freddezza .. emoticon vediamo se fofana è tornato in forma ed alfredo lo è ancora , perchè saranno le loro prestazioni a decidere l'incontro a mio parere .. emoticon

mik

A Firenze può succedere di tutto. Certo la Fiorentina non è il Chievo che non gioca sperando che l'avversario si innervosisca e si scopra per poi colpire (tattica da ******** se applicata in casa con una squadra di livello simile). La Fiorentina deve onorare il campo e cercare di fare risultato. Per noi potrebbe anche andar bene. Stiamo a vedere.

Tarassaco

Per stare al passo con i viola, specie nella loro tana, l'Udin deve sfornare una prestazione coi fiocchi, tipo Milan. Gjgj lo sa e oltre a prepararli bene, si è affidato già a San Cul. Che qualche volta viene proficuamente a visitarci. Poi a fine stagione si provvederà a saldare gli arretrati con una bella camminata a Castelmonte, ma non dal piazzale bus, ma da Carraria, da sotto, sennò non vale! emoticon emoticon Sperin ben, dai!

bobo

La prestazione ....mi sa tanto di put**na

Ma l'udin è puttana mi fa incazzare come una bestia tradisce i tifosi e si vende a poco (sanchez e' solo un piccolo esempio)

barbola

Stucchevole

frico_what_else

Tolto l'anello debole del terzino destro quest'anno abbiamo davvero una grande difesa, non mi stupirebbe uscire indenni dal franchi

bobo

Ecco ci fracasseranno proprio da li tieni a mente

bergamo

forza udinese
almeno un pari !

ramirez

Punto sulla vittoria dell'Udinese a Firenze.
Se non altro per la legge dei grandi numeri.. tanti anni con quasi solo sconfitte e campo viola anvora imbattuto finora..

ilcontebianconero

Senpre per la legge dei grandi numeri con gol di Zapata.

bobo

Concordo credo anche io nella legge dei grandi numeri

semedela

beh, con la legge dei grandi numeri il prossimo anno dovremmo vincere lo scudetto...emoticon

pa170

MA QUALE PRESTAZONE...
A FIRENZE X VINCERE!!!!

Sul piccolo schermo

Comunicati stampa

Azzurri

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi