Home / Altri mondi / GP Germania: vince Hamilton

GP Germania: vince Hamilton

Vettel fuori al 53° giro

GP Germania: vince Hamilton

Lewis Hamilton vince il GP di Germania e torna in testa al mondiale di F1. Il britannico ha trionfato al termine di una gara condizionata dalla pioggia caduta nel finale e che ha tradito la Ferrari di Vettel, finito a muro mentre era in testa. Lewis ha ora 17 punti di vantaggio su Seb in classifica. Sul podio anche l'altra Mercedes di Bottas e Raikkonen. Hamilton è poi sotto investigazione al termine della gara per una irregolarità al 53.mo giro. La Giuria dopo un'ora e mezzo di discussione ha deciso solo per una reprimenda: la vittoria non si tocca.

A casa di Seb. Lewis risponde al trionfo del rivale a Silverstone e si prende il Gran Premio di Germania al termine di una rimonta pazzesca dalla settima fila. La buona sorte, questa volta, gli ha dato una mano, visto che gli scrosci d'acqua abbattutisi sul tracciato di Hockenheim negli ultimi 20 giri hanno trasformato una domenica che sembrava dover sorridere alla Ferrari in un incubo per l'ormai ex leader della classifica iridata. Seb ha perso il controllo della sua SF71H in un settore praticamente senza vie di fuga ed è finito contro le barriere chiudendo la corsa proprio sotto gli spalti gremiti di suoi tifosi. Fin lì il padrone di casa era stato impeccabile: partito senza sbavature, aveva gestito benissimo la prima parte di gara con le ultrasoft e anche la seconda con le soft, dopo che il muretto aveva ordinato a Raikkonen (in quel momento in testa, ma su strategia a due soste) di lasciarlo passare per evitare surriscaldamenti. La vittoria, a 15 giri dalla bandiera a scacchi, sembrava scontata, nonostante l'acqua che stava cadendo in alcuni settori.

Poi, l'errore che non ti aspetti, l'escursione nella ghiaia e il regalo servito a Lewis su un piatto d'argento. Ad aiutare il britannico, strepitoso nell'avvicinarsi alle prime posizioni nonostante le condizioni difficili, è stata anche la Safety Car entrata per l'incidente di Seb, che ha annullato i distacchi e poi spinto Raikkonen a effettuare la seconda sosta dando strada libera alle due Frecce d'Argento. A dare una mano a Lewis, naturalmente, anche il muretto Mercedes, che ha ordinato a Bottas di non attaccare il compagno garantendogli un trionfo che solo 24 ore prima sembrava un miraggio.

È stato un weekend piuttosto deludente per le Red Bull: Verstappen si è dovuto accontentare di mantenere la posizione di partenza (4°), dopo aver pasticciato un po' con la strategia gomme al momento dell'arrivo della pioggia, mentre per Ricciardo i problemi sembrano non finire mai. L'australiano, impegnato anche lui nella rimonta dall'ultima fila, è stato costretto a parcheggiare la RB14 per un problema al motore, rimediando il quarto ritiro della stagione. Non certo un bel segnale per una power unit appena sostituita in molti dei suoi elementi fondamentali.

Bella gara invece per Nico Hulkenberg, che ha portato la sua Renault al quinto posto tenendosi dietro entrambe le Haas di Grosjean (6°) e Magnussen (addirittura 11° dopo un bell'avvio di gara). In top 10 hanno chiuso anche Perez e Ocon con le Force India, Ericsson con la Sauber-Alfa Romeo e Hartley con la Toro Rosso, mentre ha chiuso 15° Charles Leclerc, entrato anche lui in crisi con la pioggia.

HAMILTON SOTTO INVESTIGAZIONE: SOLO UNA AMMONIZIONE

Lewis Hamilton è sotto investigazione dopo il successo ottenuto davanti a Bottas. La direzione corse, informa il sito ufficiale della F1, ha esaminato il momento in cui il pilota britannico - nelle ultime fasi della gara - ha oltrepassato la linea che separa la pit-lane dalla pista. Una manovra che è vietata dal regolamento Fia. Col rischio di una eventuale penalità di 5 secondi che avrebbe consegnato la vittoria al compagno di squadra Bottas. Dopo un'ora e mezzo di discussione, con lo stesso Lewis e gli uomini del suo team, la Giuria ha deciso di limitare la sanzione alla semplice reprimenda (ammonizione). Il trionfo di Hamilton in Germania resta tale.

0 Commenti

Sul piccolo schermo

Interviste esclusive

Conferenze stampa

Vita da Club

Coppa Italia

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio